Archivio

Archivio Settembre 2010

Dicheno

8 Settembre 2010 3 commenti

Anno nuovo, vita nuova, lavori nuovi per entrambi i componenti adulti di casa, gatti esclusi. A tal proposito, con la ferma convinzione che laddove si mangia in quattro si mangia anche in cinque, ha fatto la sua comparsa in casa anche Zero (da Zero virgola per le mie figlie, perchè era piccolissimo quando è arrivato, Zero come Renatone nostro che tutto fa tutto canta e che se non ci fosse lui il mondo come lo conosciamo non esisterebbe, la luce stessa somiglierebbe alla sensazione che si ha quando hai un appuntamento con la tipa più bella del quartiere e lei si presenta con i cuginetti da portare al cinema, che se non ci fosse Renato il rosso sarebbe malva, l’azzurro sarebbe malva, il verde acceso sarebbe malva spento e il giallo sarebbe tendente al malva e prima o poi qualcuno mi spiegherà che cazzo di colore è sto malva nonostante mi dicano che le mie tende lo siano, che se non ci fosse Renato uno parchereggerebbe la macchina in divieto di sosta tanto saresti sicuro di trovarci la multa anche se fosse parcheggiata perfettamente, l’ultima frase era solo per far vedere quanti tempi verbali azzecco senza errori, grazie a Renato, naturalmente).

Mi sono perso.

Mi sono ritrovato.

Abbiamo sto caspita di gatto nuovo, io e la mia legittima consorte lavoriamo duramente per sfamare due figlie, una di 11 anni ma alta 1, 65 mt e l’altra che ne ha 6 ma che non sbaglia un congiuntivo manco a picchiarla e che, l’altra sera, mi ha detto “Quando hai sentito che Euronics ti stava assimilando?” e, vista la nostra reazione, ha addirittura osato “Cosa sono quegli sguardi sbigottiti?” Roba che io, sbigottito, l’ho usato solo per il 34 verticale di un Bartezzaghi.

Adesso è tardino, butto lì cose a caso: il mondo è bello perchè c’è Starcraft 2; secondo me, quest’anno, non solo Borriello fa una scataravaccata di gol ma che se poco poco succede, la Sensi si presenta sotto casa di Adriano con un container di birra e cinque sei strapponi/e per poter esercitare la clausola rescissoria di comportamento per smettere di pagare quel bolso; non ho mai visto in vita mia una puntata di x-factor, per colmo di sfiga ho visto, cercando di arrivare a Pokeritalia24, il pezzo del provino di un tizio assurdo che si chiama Buburuz, sputruz, gnufuz una roba del genere, e adesso ne sono assolutamente dipendente, nonostante la Tatangelo (sarà anche scorretto criticarla perchè è giovane, perchè ha un curriculum musicale più scarso di quello di Sbirulino, perchè ha sue gran belle pere finte ma tanto sta dove sta perchè si schioppa coso); i gommoni, dopo vent’anni che non si usano, si sgonfiano; la legna pesa e la terra è bassa; non ho più vent’anni e due rampe di scale fatte a tre a tre, si sentono al primo tre; ho visto uno dei film più assurdamente divertenti degli ultimi dieci anni.

Sonno.

Categorie:Argomenti vari Tag: