Archivio

Archivio Agosto 2008

pechino capoccia

24 Agosto 2008 3 commenti

Vi scrivo grazie all’unica connessione wi-fi esistente in questo paese direttamente dalla Plinplin arena dove Cammarelle ha appena massacrato l’avversario nella finale dei supermassimi. Una vittoria assolutamente insperata e non pronosticabile in quanto l’avversario aveva tutto per vincere, anzi stravincere: era cinese.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

luci a pechino

21 Agosto 2008 2 commenti

Ma quanta ginnastica ritmica può sopportare un uomo prima di salire su un campanile e fare fuoco sui passanti?

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

pechino, o cara!

17 Agosto 2008 Nessun commento
Sistemata l’appanzata ferragostana (carne alla brace, verdure gratinate alla brace, caffè alla griglia) ho fatto armi e bagagli e mi sono avviato in quel dell’aeroporto di Fiumicino. Le valigie erano così composte: etichetta "Fondamentale" su quella contenente mutande, magliette, lenzuola 6×2 per farne striscioni insultatnti qualsiasi nazione abbia l’ardire di confrontarsi contro le italiche genti e, in ogni caso, in numero bastevole per esporne almeno uno per manifestazione con scritto "Limoni maledetti, non ci avrete mai", la compoinente razzista, nei riguardi della Cina è tollerata anche dalle Nazioni Unite, almeno quelle che riconosco io; etichetta "abbastanza importante" su quella riempita seguendo le indicazioni di moglie e madre: "portati il golfino che a Shuang Yang Btsu Pimpam la sera fa freschetto", "voglio vedere le foto della grande muraglia per far schiattare quelli della Cinghiale, gliela mando e vediamo che pennello si inventano", questo era mio fratello e "portati almeno un pantalone serio, stai sempre coi jeans" di mia moglie; etichetta "fottetevela pure" con tutto il resto, a uso e consumo degli addetti al servizio bagagli che, in qualche modo, devono pur arrotondare.
Lascia che gli arrotonderei le corna molto volentieri ma, come il grande Silvio ha insegnato, se non puoi batterli, dagli da magniare e fatteli amici.
Qualche piccolo problema al check-in dove avevano etichettato come arma di distruzione di massa il phon che mia madre aveva messo di nascosto nella valigia "fondamentale" e come non esportabile i moduli di iscrizione alla CGIL che volevo distribuire davanti alle fabbriche della Nike. Il tutto viene ampiamente risolto dopo l’estrazione della tessera di vice segretario della Giovine (Forza) Italia fresca di stampa che troneggia nel mio portafogli. 
Da questo momento in poi, tutto mi è permesso. Anche prendere l’aereo Ryanair con una prenotazione Alitalia. Mi dicono che tra un pò sarà lo stesso e mi lasciano fare.
Il jet lag mi scombussola un pò , quindi rimando ai prossimi giorni il racconto delle prime gare.
Che dire, Pechino è bella ma non ci vivrei.
Categorie:Argomenti vari Tag:

tutti a pechino

14 Agosto 2008 2 commenti

Basta, mi sono ampiamente rotto di tutti e tutti. Non ne posso più di Sabineguzzanti che litigano con le Marecarfagne sull’uso che tocca farne del cavaliere pelato, basta con gente che viene a chiedermi un frigorifero su misura ("lo devo da mette in uno spazietto de venticinque centimetri del larghezza ma in altezza c’ho quanto me pare, che me dai?" – "Signò ar massimo je posso dà del Lei, i frigoriferi de venticinque cm se li inventano, li inventano pè mettece dentro le buste de sofficini, de più, nun c’entra", al che la signora si stizzisce e insiste "vabbè, dimme che nun ce l’hai e famola finita, dovè che li posso trovà?" – "Signò, guardi, esca e segua er conijo co l’orologio in mano, sicuro che lo trova". Meglio essere creativi che stronzi, no?).

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag: